Tu sei qui

Guide

Netbook GNU/Linux: trasformare un ChromeBook in un computerino normale con Linux

Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2017

I netbook con GNU/Linux erano in commercio nel 2008, poi sono spariti perché non hanno trovato mercato. Oggi, nel 2017, è ancora possibile acquistare un computerino da utilizzare con GNU/Linux, piccolo e agevole da trasportare, a condizione di avere tanta pazienza e competenza. I computer piccoli venduti nei supermercati dell'elettronica, almeno in Italia, sono tutti con Windows 10 e inadatti per essere utilizzati con Linux. Al momento, una possibilità concreta è acquistare su Internet un ChromeBook (con tastiera italiana) e hackerarlo per trasformarlo in un computer "normale" con cui poter fare tutto ciò che si vuole, compresa l'installazione di una distribuzione Linux.

Tutto ciò non è banale, è un vero e proprio hacking. Per chi ha voglia di avventurarsi in quest'impresa, riporto dei passaggi precisi riferito ad uno specifico modello di ChromeBook attualmente in vendita e disponibile in due modelli da 11 pollici e da 14 pollici.

Gli strumenti che serviranno sono: il ChromeBook in questione, due chiavine usb, un paio di cacciaviti molto piccoli, una connessione Wi-Fi attiva, oltre a tanta attenzione e pazienza... anche perché il computer va smontato per poter rimuovere il blocco imposto da Google che impedisce l'installazione di Linux...

Nella foto a sinistra il computerino in questione dopo aver installato Linux Mint, a destra lo stesso computer durante le operazioni di hacking...

Netbook Linux Firmware ChromeOS

Scoprire quale server DNS è realmente utilizzato grazie a dnsleaktest.com

Ultimo aggiornamento: 26 Marzo 2015

I server DNS trasformano un nome di dominio (ad esempio informatica-libera.net) in un indirizzo IP corrispondente, il quale corrisponderà effettivamente al server interrogato dal browser. Malware, virus, cavalli di troia, strumenti di spionaggio, e gli stessi operatori ISP, hanno interesse a far utilizzare all'utente un certo server DNS piuttosto che un altro, perché questo permetterà sia un controllo delle attività dell'utente sia un suo eventuale reindirizzamento su siti estranei e non voluti, senza che l'utente se ne accorga (per scopi presumibilmente lesivi verso l'utente).

Infinity TV con GNU/Linux: istruzioni per vedere i film senza problemi

Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014

Infinity TV è un servizio di Mediaset per vedere film in streaming e on demand tramite Internet. A livello tecnico, la visione dei film richiede che nel browser dell'utente sia presente il plugin Microsoft Silverlight 5.0. La visione di molti film, nel momento in cui scrivo (dicembre 2014), è preclusa con Microsoft Silverlight 5.1 (nello specifico, dà errore 6030).

Recuperare files definitivamente cancellati (FAT, NTFS, ext2, ext3, ext4)

Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2014

PhotoRec è un programma libero e gratuito di recupero dati progettato per recuperare file persi, inclusi video, documenti ed archivi da Hard Disk e CD Rom. Il nome deriva dall'inglese Photo Recovery ed indica il fatto che è assai efficace anche nel recupero di fotografie dalla memoria di macchine fotografiche digitali. Poiché PhotoRec ignora il formato di formattazione del supporto e va alla caccia diretta dei dati registrati, funziona anche nel caso di supporti gravemente danneggiati o riformattati.

Pagine

Abbonamento a Guide