Tu sei qui

Per ogni festa, per ogni momento conviviale

Ultimo aggiornamento: 23 Aprile 2017

Quanto segue è rimasto per un mese nella presentazione del mio blog, in occasione della Pasqua 2017. Nelle mie intenzioni, quanto ho scritto vale per ogni festa e per ogni momento conviviale, pertanto lo salvo nel presente articolo, per futura memoria. Grazie.

Pasqua 2017

L'illusione della cultura

PulcinoChe cos'è la cultura? Perpetuare quello che di giusto e di sbagliato hanno fatto altri prima di noi, "rispettando" le tradizioni, gli usi e i costumi, oppure è qualcos'altro? Dipende... io credo che un rispetto compassionevole e amorevole della vita di tutti venga prima del rispetto di qualsiasi altra cosa.

«[La cultura] È la lotta per la pace contro la violenza. È la lotta per l'umanità contro la barbarie. È la lotta per la speranza, che trasforma persino una tragedia in una vicenda gioiosa. [...] La cultura implica aver cura degli altri. È il desiderio di portare felicità alla persona che avete di fronte, di farla sorridere e darle speranza» (tratto da "Spiegate le ali verso il futuro").

Cultura significa vivere senza crudeltà. Facciamo in modo che ogni festa (e ogni giorno dell'anno) sia senza crudeltà. Ammazzare non ha nulla a che fare con la cultura, è soltanto un'abitudine bruta e deleteria per noi e per la nostra salute, per l'ambiente e per gli animali.

Affinché una festa sia veramente una festa

Le feste spesso sono tali soltanto per chi ha la possibilità di festeggiarle. Ci sono tante persone sole che non hanno una famiglia con cui festeggiare. In Italia abbiamo 11 milioni di persone che non hanno accesso alle cure mediche (fonte Censis), e 7 milioni di persone senza un lavoro (fonte Istat). Di fronte a questa realtà, mi chiedo se il modo migliore di festeggiare sia quello di riempire la propria di pancia con tutto quello che capita da mangiare (come consuetudine a Natale, Pasqua, Capodanno, matrimoni, ecc.), oppure fare comunque qualcosa di piacevole e conviviale, ma con un po' più di sobrietà e di attenzione per il mondo circostante e per chi ha bisogno di una mano.

Per una Pasqua senza crudeltà

Auguro a tutti quanti una Pasqua e una vita senza crudeltà, senza barbarie. E' facile trovare in Rete molti menù di Pasqua vegan senza crudeltà, qui ve ne propongo uno fra tanti: in realtà bastano un po' di fantasia e di creatività, in Rete ci sono mille spunti. Soprattutto, basta volerlo.

Francesco Galgani,
18 marzo 2017