Tu sei qui

Privacy: i motori di ricerca approvati dal Garante europeo per la protezione dei dati

Ultimo aggiornamento: 18 Luglio 2014

Startpage e Ixquick sono gli unici motori di ricerca approvati formalmente in Europa per quanto riguarda il rispetto della privacy degli utenti.

Il motore di ricerca "Ixquick" si caratterizza per la politica sulla privacy che, nel luglio 2008, ha ottenuto la certificazione UE Privacy Seal, un riconoscimento che nessun altro motore di ricerca può vantare, che garantisce la conformità dei prodotti e servizi ICT alla normativa europea riguardante la riservatezza e la sicurezza dei dati. La certificazione è rilasciata da EuroPriSe, un consorzio di nove organizzazioni specializzate nell'ambito della privacy e appoggiate dalla Commissione Europea.

Link alla notizia della certificazione:
https://www.european-privacy-seal.eu/ws/EPS-en/First-European-Privacy-Seal-Awarded

Io ho già detto addio a Google da un po' di tempo, praticamente da quando ho preso coscienza che la privacy su Internet è soggetta ad aggressioni sempre più frequenti, in quanto motori di ricerca e altri siti web registrano regolarmente le ricerche e le visite, creando profili personali e comportamentali degli utenti. Queste continue violazioni implicano una lesione alla dignità della persona e al suo diritto di controllare i suoi dati. Come ho già documentato in un altro articolo, siamo tutti controllati: sta a noi fare le scelte giuste per ridurre questa continua ingerenza nei nostri confronti.

Questo motore di ricerca alternativo, che in realtà è un metamotore, si presenta in due versioni:
https://ixquick.com/
https://startpage.com/

La seconda versione fornisce gli stessi risultati che darebbe Google, mentre la prima no... ed infatti con la prima versione ho scoperto dei link interessanti che Google non fornisce. Da notare che Startpage è il motore di ricerca predefinito di Tor Browser.

Suggerisco la lettura del seguente comunicato stampa del 2008:
https://startpage.com/ita/press/eu-privacy-seal.html

Per notizie invece più aggiornate e corrispondenti alla situazione attuale:

Buone ricerche in rete... e mi raccomando: adottate tutte le precauzioni che ho illustrato negli altri articoli.

Francesco Galgani,
18 luglio 2014

         

Classificazione: