Tu sei qui

La banalità della rappresentazione odierna del male

Ultimo aggiornamento: 13 Settembre 2021

La storia è una bugia: nell'animo umano non c'è stato alcun progresso, noi siamo sempre gli stessi.
L'Italia non ha mai conosciuto la libertà, perché è fondamentalmente composta da persone servili.
Un tempo il proprio asservimento era espresso da un saluto fantasticato nella mitizzazione pittorica e cinematografica del passato imperiale romano, oggi invece basta un miserrimo QRcode, esteticamente insulso eppure, per il popolo, molto seducente... e per il quale è disposto a tutto, anche a denudarsi di dignità e libertà.

La banalità della rappresentazione odierna del male (pittura, Francesco Galgani, 13 settembre 2021)

(13 settembre 2021, vai alla galleria)

 

Classificazione: